Tintarella a lunga durata: 7 semplici consigli per mantenerla

Durante le vacanze, che bello, abbiamo conquistato un’invidiabile tintarella? Certamente si, ma quella splendida tonalità luminosa e dorata che regala al nostro corpo un aspetto sano, tonico e seducente, quanto durerà? Di norma, passati i primi 15 giorni dal rientro, la pelle si squama e il colore sbiadisce inesorabilmente: tante ore passate a rosolarci pigramente al sole, per poi perdere il risultato faticosamente raggiunto a pochi giorni dal rientro a casa?

Tintarella a lunga durata: 5 semplici consigli per mantenerla
Tintarella a lunga durata: 7 semplici consigli per mantenerla

Prolungare la tintarella: ecco come fare

Vediamo insieme se, e come, possiamo mantenerla il più a lungo possibile. Innanzitutto dobbiamo capire che la perdita graduale dell’abbronzatura, che ci piaccia o no, è inevitabile: gli strati della pelle, infatti, si rinnovano di continuo fino a rigenerarsi completamente. Nonostante gli sforzi fatti e le creme usate, inevitabilmente l’epidermide si squama fino a rinnovarsi completamente, perdendo così il colorito conquistato. Possiamo però prolungarne il più possibile la durata, seguendo questi semplicissimi 7 consigli.

Consigli facili e utili

  • 1) Nutrire la pelle, massaggiarla più volte ogni giorno con creme idratanti e ammorbidenti, soprattutto dopo il rientro a casa: in questo modo si ritarda il processo di desquamazione. Non buttare via il doposole avanzato (di questi tempi, anche un pizzico di economia non guasta) ma usalo mattino e sera, anche in città;
  • 2) Consuma tanta frutta e verdura contenenti il prezioso beta -carotene, un antiossidante naturale. Come tutti sappiamo le carote sono amiche dell’abbronzatura; ma anche le albicocche, le pesche, il melone, la zucca, i pomodori e i peperoni ne contengono in abbondanza;
  • 3) Evita l‘aria condizionata, se possibile: allevia il disagio dovuto al calore, è vero, ma purtroppo secca tantissimo la pelle. Se proprio non riesci a rinunciarci, abbonda ancor di più con le creme idratanti durante il giorno, soprattutto su viso, braccia e gambe;
  • 4) Piuttosto che infilarsi nella vasca, immersa nell’acqua, meglio una veloce doccia a temperatura ambiente. Anche l’asciugatura deve essere fatta in modo rapido, senza sfregare troppo la pelle; se a un certo punto noti tracce di scolorimento (sempre sotto la doccia) prova a eseguire su tutto il corpo uno scrub totale, non troppo aggressivo. In questo modo le cellule morte saranno eliminate e la tua pelle risulterà luminosa e uniforme;
  • 5) Bere molta acqua per mantenere la pelle sana e idratata. L’acqua è anche essenziale per eliminare le tossine, migliorare la circolazione e aiutare la pelle a risplendere, aiutando l’abbronzatura a sembrare radiosa;

Tintarella a lunga durata

  • 6) A questi semplici trattamenti alterna, di tanto in tanto, una lampada abbronzante. Meglio ancora se riusci a fare ancora qualche weekend al mare. Passeggiare languidamente su una spiaggia quasi deserta, respirando l’aria salmastra, non farà bene solo all’abbronzatura ma anche al tuo spirito;
  • 7) Indossa abiti scuri e pastello per migliorare il tuo colorito. Il blu pastello e il rosa, infatti, possono aiutare a completare e far risaltare maggiormente le calde tonalità della tua pelle; in poche parole, possono dare una “piccola spinta” alla tua abbronzatura. Se i tuoi capelli sono scuri e la pelle olivastra, indossa abiti di colore nero: aiutano a far risaltare i toni dorati della tintarella!