Le stelle: perchè siamo così affascinati dagli oroscopi?

A quanto pare proviamo sempre più interesse per le stelle, soprattutto a San Lorenzo, quando la pioggia di meteoriti tanto attesa chiama a raccolta milioni di persone il 10 agosto. Infatti sono tantissimi quelli che sperano di vederne almeno una, per esprimere un desiderio nella speranza di vederlo esaudito; oppure, per allontanare i mille timori che viviamo dovuti alle notizie negative quotidianamente propinati dai media.

Le stelle: perchè siamo così affascinati dagli oroscopi?
Le stelle: perchè siamo così affascinati dagli oroscopi?

Almeno un italiano su due crede nell’Astrologia

Anche per questo 2022, dunque, chi più chi meno ha consultato da inizio anno ogni tipo di oroscopi, letto di tutto e di più su astri, pianeti e congiunzioni astrali, guardato ogni genere di trasmissioni sull’argomento.

Sarà anche puerile e irrazionale, ma la convinzione che le stelle possano rivelare il futuro appartiene a moltissime persone, anche a quelle che lo negano: almeno un italiano su due ci crede, secondo le recenti statistiche, indipendentemente dal grado di cultura e della posizione sociale.

E il rito si è ripetuto anche quest’anno, con intensità maggiore rispetto a qualche tempo fa: dunque, perchè siamo così affascinati dagli oroscopi? Cosa cerchiamo? Gli esperti del settore dicono che si tratta di insicurezza, un ingenuo tentativo di “riconoscere” le occasioni per poi coglierle al volo, sperando finalmente in un cambiamento positivo.

LAstrologia, nonostante nel corso dei secoli sia stata relegata al ruolo di semplice “gioco“, in realtà è un’arte divinatoria nata in Mesopotamia millenni fa. Milioni di persone, però, continuano a crederci ancora oggi.

Affidandosi alle pseudo-capacità profetiche di astrologi (alcuni seri e competenti, altri purtroppo ciarlatani), prendono poi le loro decisioni in molti campi: cambiamenti e opportunità nel lavoro, ad esempio, per sapere se ci sarà un matrimonio o una nascita, conoscere le affinità con un eventuale partner e così via. Rivolgersi a un astrologo, insomma, sprona, aiuta, conforta e infonde fiducia in sè stessi.

Le stelle: cerchiamo rassicurazione in esse, soprattutto in periodi di crisi

In poche parole, anche se pensarlo è irrazionale, le stelle ci danno risposte e rassicurazione. Più o meno è come fare una seduta dallo psicologo, ma a costi molto più contenuti: a lui possiamo confidare le nostre perplessità, le angosce per il futuro, o chiedere una risposta ai nostri tormentati quesiti, provando un irrazionale senso di conforto nei momenti più duri. Ci sentiamo “rassicurati” sul nostro destino, se questo ci appare nebuloso e privo di certezze.

Leggere le previsioni astrologiche è un modo per rifugiarsi nei sogni, evadere dalla realtà, trovare un mondo più accettabile in cui vedere realizzate tutte le proprie aspettative, anche le più audaci. Soprattutto in un periodo di crisi, in gran parte causata dal Covid, è una buona occasione per sperare in un cambiamento! E chi di noi, almeno una volta nella vita, non ha mai cercato conforto, sostegno e rassicurazione nell’oroscopo?