Su eBay ritrovata la piastrina di un alpino disperso in Russia

Chi era Vaniglio Michelloni? Il nome non dirà nulla a nessuno, ma era un alpino disperso in Russia nel 1943. Di lui non si è più saputo nulla per oltre 70 anni, fino a che la sua piastrina di riconoscimento  qualche tempo fa non è comparsa in vendita su eBay:Non riesco ancora a credere che sia possibile – ha raccontato commossa Laura, la figlia – dopo tutto questo tempo, è come sentirmi nuovamente abbracciata da mio padre“.Su eBay in vendita piastrina disperso

Ritrovato in vendita su eBay

Un semplice pezzetto di latta scomparso nel gelo della steppa russa, insieme a Vaniglio, ritrovato straordinariamente chissà dove e poi messo in vendita online per 99 dollari, è tornato ai legittimi proprietari. Ad acquistarlo è stato il giornalista di un noto quotidiano, che l’ha poi portato alla figlia dello sfortunato alpino disperso dal gennaio del 1943.

Insieme al fratello Gianni, per tenere viva la memoria del padre, la signora Carla si era appigliata solo a quanto rimaneva del suo ricordo: qualche lettera ormai ingiallita dal tempo, una foto in bianco e nero e pochissimi oggetti. “Avevo solo due anni – racconta la donna – quando mia madre, in braccio, mi portò alla stazione di Gorizia per salutarlo prima che partisse per la guerra, insieme all’artiglieria alpina”.

Un lontanissimo ricordo per la donna, quindi è come se non l’avesse mai conosciuto. Tanto è vero che, quando da bambina vedeva passare un militare con il cappello piumato, lo chiamava “papà” e, non ricevendo nessuna risposta, scoppiava a piangere. Ora Laura e suo fratello sono stati ripagati, almeno in parte, per la grande mancanza di cui hanno sofferto per lunghissimo tempo.

Un frammento di storia sul web

In tal caso il web ha regalato una grande emozione a questi orfani di guerra; tuttavia, vedere un oggetto così ricco di storia venduto su internet per pochi euro, “calpesta” il sacrificio di chi è andato a morire combattendo. monetizzato come un ciondolo qualsiasi.

Quella di Vaniglio Michelloni è solo una delle tante storie ormai mercificate: sul web di cimeli bellici ce ne sono parecchi in offerta, gran parte dei quali appartenuti a soldati mai più tornati indietro: anelli o spille, ciondoli porta foto e molto altro in vendita per cifre di poco conto. Un triste mercimonio, altro che targhe, commemorazioni e monumenti ai caduti.

Fonte