Consumi energetici: 10 consigli per risparmiare elettricità

Risparmiare elettricità, per non pesare eccessivamente sul badget domestico. Soprattutto in occasione delle festività, organizzando pranzi e cene in compagnia di parenti e amici, le luci restano accese a lungo e si utilizzano apparecchiature elettroniche ed elettrodomestici più di frequente. In estate ventilatori e condizionatori aumentano i costi della bolletta, che in questo modo rischia di “lievitare” oltre misura: come risparmiare?

Consumi energetici: 10 consigli per risparmiare elettricità
Consumi energetici: 10 consigli per risparmiare elettricità

Come ridurre le spese sull’energia elettrica

L’agenzia nazionale per l’energia (ENEA) offre dei preziosissimi consigli – utilissimi soprattutto in questo periodo di forti aumenti, quindi con ulteriore aggravio sulle spese per l’utilizzo di luci, TV, computer e forno – oltre ad alcune buone pratiche semplici da seguire, che vi consentiranno di ridurre i consumi energetici in casa anche fino al 10%. Regalandosi nuovi elettrodomestici, invece, il risparmio può arrivare al 40%.

Risparmiare elettricità: le regole principali

  • 1) La temperatura dell’ambiente: deve essere regolata in base al numero delle persone presenti e all’utilizzo degli spazi;
  • 2) Per garantire un ambiente salubre è necessario arieggiare spesso le stanze: per rinnovare l’aria pochi minuti sono sufficienti;
  • 3) Le luci restano accese solo nelle stanze utilizzate, tutte le altre vanno categoricamente spente;
  • 4) Gli elettrodomestici: dopo averli usati, si spengono dall’interruttore generale. Se invece li lasciate in stand-by continuano a consumare elettricità;
  • 5) La lavastoviglie si dovrebbe sempre mettere in moto solo quando è a pieno carico;
  • 6) Per gli spostamenti sostituite spesso l’auto con i mezzi pubblici: una splendida occasione per fare quattro passi salutari e mantenersi in forma;

Con i nuovi modelli di elettrodomestici il risparmio è assicurato

  • 7) Se pensate di regalarvi dei nuovi elettrodomestici, occhio alle etichette energetiche: con i modelli più efficienti risparmierete fino al 40%;
  • 8) Potreste regalarvi anche un utilissimo “cronotermostato ambiente”: programmando in base ai vostri bisogni l’impianto di riscaldamento, si consuma solo l’energia necessaria;
  • 9) Anche i rilevatori di presenza sono un ottimo acquisto: in base alle persone presenti in un ambiente, controllano lo spegnimento e l’accensione della luce. Se ci aggiungiamo le prese intelligenti, che possono essere controllate attraverso PC e smartphone e misurano il consumo dei dispositivi collegati, il risparmio è assicurato;
  • 10) Se pensate di assentarvi per qualche giorno, in inverno l’impianto di riscaldamento va assolutamente spento; se invece possedete un cronotermostato, inserite la funzione “vacanza” e programmate l’accensione qualche ora prima del rientro. In estate, infine, staccate dalla rete elettrica tutti i dispositivi collegati, compreso il frigorifero che va svuotato completamente, prima di partire.