Capelli sfibrati dopo le vacanze: ecco come rimediare

Rivitalizzare i capelli danneggiati può essere un compito arduo. Soprattutto dopo le vacanze è facile ritrovarsi con i capelli sfibrati, aridi, crespi e opachi, messi a dura prova da salsedine e sole. Come rimediare? Prima di tutto è necessario reidratarli, magari con degli impacchi a base di Karitè, semi di lino, mandorle e avena, tutti oli naturali portentosi per riacquistare una chioma bella a vedersi e in perfetta salute.

Capelli sfibrati dopo le vacanze: ecco come rimediare
Capelli sfibrati dopo le vacanze: ecco come rimediare

I capelli sfibrati si verificano quando le cuticole esterne vengono sollevate per esporre la corteccia del capello (lo strato interno), compromettendo l’integrità strutturale. Il fusto ha tre strati: midollo (la parte più interna), corteccia (il secondo strato che contiene fibre di cheratina e melanina) e cuticola (lo strato esterno composto da cellule morte sovrapposte).

Nei capelli sani le cuticole sono piatte, sigillando l’umidità e proteggendo gli strati interni per mantenerli lucidi e lisci. Trattamenti chimici, prodotti aggressivi e metodi di toelettatura, eccessiva esposizione ai raggi UV e inquinamento separano le cuticole, modificando la struttura del capello. Di conseguenza, questi appaiono crespi, ingestibili e danneggiati e tendono a rompersi.

Rimedi per rigenerare i capelli sfibrati da sole e salsedine

Per rimediare ai danni, oltre a usare un tipo di shampoo non troppo aggressivo, possiamo utilizzare delle maschere specifiche, creme e balsami ristrutturanti. Se il colore è come “spento” e vuoi che ritorni luminoso, ricorri ad una tinta. Le nuove colorazioni sono prive di sostanze chimiche e, diversamente da ciò che si pensa, aiutano i capelli danneggiati grazie ai loro ingredienti naturali a base di fosfolipidi: in poche parole, un vero e proprio trattamento di bellezza e curativo.

Se invece il problema sono le doppie punte, occorre farsi coraggio e dare una spuntatina alla chioma per limitare il più possibile i danni. Questi sono i primi passaggi. Prosegui i trattamenti curativi nutrendo soprattutto le lunghezze con prodotti specifici e, se puoi, evita il più possibile l’uso di piastra e phon. Infine, non preoccuparti se noti un aumento della perdita dei capelli: in autunno è abbastanza normale. Di seguito, i rimedi naturali più adatti allo scopo:

Trattamenti naturali

Impacco alla camomilla: metti in infusione un cucchiaio di fiori di camomilla in due tazze di acqua bollente. Lascia riposare per almeno un’ora, massaggia il liquido sui capelli e lascia asciugare all’aria.

Gel ai semi di lino: in 200 ml di acqua tiepida unisci mezzo cucchiaino di acido citrico e 30 gr di semi di lino. Applica sui capelli asciutti, lascia in posa per mezz’ora, procedi con shampoo e balsamo.

Impacco di uova e olio: in una scodella mescola insieme un uovo intero e un quarto di bicchiere di olio d’oliva. Applica sui capelli, cercando di far penetrare il composto su tutta la lunghezza della chioma, lascia agire per 30 minuti, quindi lava e risciacqua.

Maschera al miele: in un litro d’acqua mescola un cucchiaio di miele puro, versa il tutto sui capelli già lavati, lascia in posa qualche minuto e poi risciacqua con cura.

Maschera per capelli alla banana e yogurt: mescola una banana matura insieme a un cucchiaio di olio d’oliva e tre cucchiai di yogurt. Applica questa miscela sui capelli e sul cuoio capelluto e lascia in posa per 20 minuti. Infine lava con uno shampoo delicato.

Regole di base

  • Non fare docce calde
  • Non lavare troppo i capelli
  • Non massaggiare o spazzolare in modo aggressivo
  • Non dormire e non legare i capelli umidi
  • Non dormire con i capelli sciolti

Come trattare i capelli sfibrati

Lava i capelli due o tre volte alla settimana per mantenerli puliti e privi di cellule morte della pelle, sporco, sebo in eccesso e forfora. Usa shampoo e balsami a base di glicerina. Scegli trattamenti di condizionamento profondo come una buona maschera per capelli una volta alla settimana.

Applica districanti, sieri e balsami leave-in. Questi prodotti offrono molteplici vantaggi come il controllo dell’olio, conferendo lucentezza e levigando i capelli. Inoltre proteggono i capelli dai danni e domano l’effetto crespo. Massaggia il cuoio capelluto con oli idratanti una volta alla settimana. Stimola la circolazione e la crescita dei capelli, migliorandone lo spessore.

Vai dal tuo parrucchiere per un taglio di capelli (almeno una volta al mese) per regolarli e rimuovere le doppie punte. Evita i prodotti che contengono solfati, parabeni, alcol, coloranti sintetici e fragranze.